Varianti Covid in Campania. Come procede la situazione Covid in Campania? Quali sono gli sviluppi riguardo le attuali condizioni Covid in Campania?

La situazione Covid in Italia è in continua evoluzione. Tra lente riprese, collassi improvvisi, seconde e terze ondate. A spaventare sono ad oggi le nuove varianti. L’Iss propone un quadro dello sviluppo delle Varianti Covid nelle varie zone d’Italia. In particolare, la situazione in Campania è tra le più preoccupanti. La variante inglese e quella brasiliana destano più timori, soprattutto in Campania.

Varianti Covid in Campania: i dati

L’ultimo aggiornamento risale al 18 Febbraio, quando l’Istituto Superiore per la Sanità ha riferito i dati in merito alla condizione Varianti Covid in Italia. La variante inglese è quella che maggiormente si sta diffondendo nel Paese, ma da tener d’occhio è anche quella brasiliana. I dati parlano chiaro:

  • 54% dei casi nazionali, con valori nelle singole regioni che oscillano tra lo 0 e il 93.3% per la variante inglese.
  • La variante brasiliana è invece al 4,3% (0%-36,2%) e quella sudafricana allo 0,4% (0%-2,9%).

A tal proposito è necessario mettere in atto delle misure anti-Covid, che anche oggi, a distanza di più di un anno dall’inizio della pandemia, risultano restrittive ma necessarie. Bisogna contenere i contagi e analizzare le varianti e gli effettivi rischi.

Varianti Covid in Campania: la situazione

La situazione in tutta Italia è molto difficile, e anche in Campania le condizioni non sono delle migliori, anzi. Si registra la prevalenza di variante inglese al 59,3%, mentre la brasiliana al 2,3%.

La variante inglese, sembra essere particolarmente pericolosa poiché secondo diverse analisi condotte sembrerebbe essere immune ai tentativi di debellarla. Il vaccino, quindi potrebbe non essere la risposta di salvezza che ci si aspettava in questo caso.

Le criticità

Al di là di quanto si verifica in Campania, in tutta Italia è forte la preoccupazione per la variante inglese che colpisce il 54% della popolazione italiana. Allo stesso tempo, anche la variante brasiliana, e quella sud-africana destano timori, anche se per adesso i fattori di criticità sembrano essere mono impellenti.

Ora come non mai è importante adottare misure restrittive e contenitive. Il Covid non è un virus che scomparirà da un momento all’altro, e con l’arrivo delle varianti la situazione non potrà che peggiorare. Lo scenario generale è critico, ma i progressi scientifici e la ricerca lavorano senza sosta per trovare una soluzione che possa farci uscire definitivamente dall’inferno Covid.

Un pensiero su “Varianti Covid in Campania: allerta variante inglese e brasiliana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *