Campagna vaccinale in atto. A Milano parte il primo drive through al Parco Trenno. Vaccino Covid a Milano, trasformazione del Parco Trenno in un vero e proprio polo vaccinale. Si tratta di un sistema rapido che consente a tutti di sottoporsi al vaccino in non più di 5 minuti e senza scendere dall’auto.

Previste circa 9.000 dosi di Vaccino Covid a Milano in un’intera giornata. La Difesa ha previsto una vera e propria catena di montaggio finalizzata ad eseguire circa 9.000 vaccinazioni ogni giorno presso il polo vaccinale allestito nel Parco del Trenno. Due linee d’azione stanziate all’interno del Parco, una si occupa dei vaccini mentre l’altra dell’esecuzione dei tamponi.

Vaccino Covid a Milano

Predisposta la possibilità di sottoporsi al vaccino dalle ore 8.30 alle ore 17.30. I primi a vaccinarsi saranno gli insegnati che riceveranno il vaccino AstraZenca. L’intero processo non richiede più di 5 minuti. Tutto verrà eseguito in maniera veloce e meticolosa, come in una vera e propria catena di montaggio. Insomma, soli 5 minuti per ricevere la vaccinazione più 15 minuti di attesa nel caso in cui si dovessero manifestare reazioni contrarie al vaccino.

Il primo drive through

Il drive through pensato dalla Difesa per somministrare velocemente le dosi di vaccino Covid a Milano è il più spazioso stanziato sin ora. Circa 2000 metri quadri di parcheggio destinato a tale operazione. Il piano prevede l’inizio della campagna con circa 600 vaccini al giorno, fino a raggiungere cifre più elevate.

«Sono 138 i drive through allestiti dalla Difesa per dare impulso al tracciamento in tutto il Paese, di cui 28 in Lombardia. Questo è un esempio dell’evoluzione di questa attività, in cui al lavoro di tracciamento si affiancheranno poli vaccinali come questo. L’obiettivo è utilizzare le nostre risorse in collaborazione con i sanitari per somministrare vaccini». Così esordisce il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini.

L’obiettivo della Difesa è utilizzare tutte le risorse di cui dispone per lavorare in collaborazione con i sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *