Stripe l’azienda di San Francisco che negli ultimi tempi sta sorpassando ogni record di valutazione nel panorama economico finanziario statunitense. Si tratta di un’azienda nata oltre 10 anni fa, oggi stanziata a San Francisco ideata da John e Patrick Collison a Berlino. L’azienda in questione gestisce un’infrastruttura di software specializzata in pagamenti online e si preoccupa di fornire ai suoi clienti servizi di qualità in grado di caricare i propri pagamenti elettronici su diversi siti. Stripe l’azienda di San Francisco si posiziona come tra le migliori in termini di fatturato seppur il periodo vigente non sia dei più rosei. Durante il 2020, nonostante il Covid-19 tante richieste sono state perpetuate verso l’attività in questione.

Stripe l’azienda di San Francisco: i dati del 2020

Nonostante molti settori abbiano dovuto dichiarare la banca rotta, la Stripe ha continuato ad accrescere il suo patrimonio diventando sempre più florida. Tante le richieste per le sue attività nell’anno da poco trascorso. Se fino a poco tempo fa quest’azienda non era neanche quotata in borsa, oggi è diventata una delle più promettenti del mercato statunitense. Numeri da record che hanno condotto l’azienda a livelli altissimi superando addirittura le azioni di Facebook nel 2012 e quelle di Space X nel 2019.

Stripe: storia di un fenomeno

In tanti si chiedono come sia nato un fenomeno così imponente. L’azienda è opera di due giovani, che circa 10 anni fa hanno deciso di dare avvio ad un’avventura che poi si è dimostrata particolarmente fruttuosa. L’ottimo inserimento nella Silicon Valley ha fatto sì che questa attività potesse contare sull’appoggio di investitori molto importanti. I fondatori di PayPal e Elton Musk sono stati tra coloro che inizialmente hanno creduto nei fratelli Collison. Un altro fattore che ha giocato a vantaggio di quest’azienda è stato il fatto che il mercato globale richiedeva un simile servizio. La necessità di poter vantare di sistemi di pagamento telematici che fossero performanti e ottimizzati ha fatto in modo che le esigenze dei fratelli venissero soddisfatte.

A ciò si è aggiunto il fatto che i fratelli Collison avevano ben compreso le logiche del mercato statunitense. Così, decidendo di giocare alla roulette russa, i due giovani hanno deciso di investire in un progetto che pochi anni dopo ha dato i suoi frutti. Avendo compreso quanto possa essere pericoloso entrare a far parte del giro finanziario di Wall Strett, gli ideatori di Stripe hanno deciso di affidare molto della loro azienda ad investitori privati, traendone grandi vantaggi.

L’era del Covid porta con sé un gran numero di rischi e inoltre ha condotto il settore tecnologico ad un velocissimo processo di globalizzazione. Dall’altra parte però il momento storico in auge non permette di sperare ad un futuro solido. Così gli inventori dell’azienda Stripe, dimostrano nonostante le difficoltà, di essere in grado di cavalcare gli ipotetici rischi del mestiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *