Il metodo del coccodrillo: da romanzo a fumetto

Il metodo del coccodrillo, romanzo di Maurizio de Giovanni,+. Il libro è una traduzione del romanzo italiano “Il metodo Crocodile” di Maurizio de Giovanni, che è stato sceneggiato e disegnato in dettaglio. La copertina è stata realizzata con l’aiuto di Daniele Bigliardo; sarà disponibile il 16 dicembre per coloro che vogliono leggere quest’opera affascinante sul branding di se stessi come imprenditore o leader d’azienda in questi tempi difficili che affrontiamo oggi!”.

Il Coccodrillo è un serial killer che sta terrorizzando la gente di Napoli. È così sadico che quando uccide qualcuno ci mette un po’ di tempo prima di riuscire a trattenere le lacrime perché sono sempre state “molto care”. Secondo quanto dice un ispettore di polizia su questa particolare vittima di omicidio che è anche un uomo anziano con due bambini. Grazie ai loro sforzi combinati si rimettono finalmente in pari con la risoluzione dei crimini dopo anni passati seduti alle scrivanie a fare solo scartoffie.

Il metodo del coccodrillo diventa un fumetto

L’introduzione al libro, di Maurizio de Giovanni spiega che aveva scritto cinque romanzi sul commissario Ricciardi. Ed era contento di quello che ne era uscito. Non immaginava nemmeno di provare un nuovo ciclo di storie!

Racconta l’autore:

Durante la mia presentazione di “Per mano mia”, mi è stato chiesto dal presentatore: “Ma non pensi che scrivere in una zona di comfort sia facile? Non è che i tuoi libri saranno mai pubblicati. E perché fare tutto per te quando ci sono così tante persone che amerebbero quello che hai scritto?”.
L’input parla di come un autore si sia sentito riguardo al proprio lavoro e alla fine abbia deciso di non autopubblicarsi. Questo perché voleva anche la prospettiva di tutti gli altri. Tuttavia, questo lo ha portato anche ad un’indagine – A quale scopo serve comunque creare tali spazi isolati?

L’autore del fumetto, con una postfazione di Maurizio de Giovanni e a cura di Luca Crovi in coordinamento con la scuola italiana di comix.

La fama del romanzo originale

Il metodo del coccodrillo è un romanzo giallo scritto da Maurizio de Giovanni. Rappresenta un punto di svolta importante nella produzione di questo scrittore napoletano; per esempio. Offre ai suoi lettori qualcosa di diverso da ciò a cui sono abituati per quanto riguarda il modo in cui avvengono i misteri. Qui abbiamo Ricciardi in opposizione a Lojacono! La vicenda si svolge all’interno di Napoli ma ci si ritrova a pensare che possa accadere anche al giorno d’oggi poiché il 2012 è già stato menzionato numerose volte durante la costruzione. Quindi non c’è davvero alcuna distanza fattibile tra i fattori della vita odierna.

Il metodo del coccodrillo è uno splendido esempio di come far sentire il lettore come se fosse proprio lì con te, vivendo tutto ciò che i tuoi personaggi passano. Allontanandosi dalla sua creatura più famosa, il commissario Ricciardi, in altri romanzi di de Giovanni è stato descritto come freddo e calcolatore. Ma qui ci trascina in una Napoli molto lontana dall’atmosfera di quel periodo che aveva caratterizzato opere molto precedenti come Gioventù di camorra o Un lungo e lento viaggio verso casa.

L’ispettore Lojacono è un poliziotto siciliano che è stato “esiliato” a Parigi dopo essere stato coinvolto in un caso di sorveglianza illegale. Il suo nome è trapelato e così ha vissuto tranquillamente, facendo ciò che la maggior parte delle persone chiamerebbe cose banali come lavorare di notte o andare in vacanza durante il giorno. Faceva qualsiasi cosa tranne che sorvegliare la sua patria, la Sicilia. Dove tutti vogliono vendetta per tutti quegli anni in cui sono stati martirizzati dal loro governo collaborazionista prima che la seconda guerra mondiale terminasse ufficialmente con un trattato di armistizio firmato il 3 settembre 1943.

Lascia un commento