Quali sono gli effetti Brexit nel 2021? Che impatto ha avuto l’uscita della Gran Bretagna sull’economia del Paese? Dando uno sguardo agli ultimi dati aggiornati è possibile affermare che gli effetti Brexit per quanto concerne il commercio sono davvero preoccupanti. Il commercio è infatti crollato all’inizio del 2021.

Per quanto riguarda il discorso esportazioni, queste sono quasi del tutto crollate durante il mese di Gennaio. E’ dunque chiaro che gli effetti Brexit siano stati particolarmente deleteri per l’economia della Gran Bretagna.

Da quando il Regno Unito non fa più parte dell’Ue molte cose sono cambiate. Era immaginabile che non si sarebbe ottenuto immediatamente un risultato soddisfacente, ma, la questione Covid non ha fatto altro che incrinare ancor di più una condizione già di per sé difficile. L’economia e il commercio in Gran Bretagna stanno forse andando in frantumi? Il 2021 sembra essere iniziato quasi in tragedia.

Gli ultimi dati

Dopo l’uscita della Gran Bretagna dall’Ue, sono stati riscontrati export di merci per un totale di 8,1 miliardi di sterline. Questi dati segnalano un calo del 41% rispetto al passato. Le importazioni invece sono crollate del 29% per un valore complessivo di 16,2 miliardi di sterline. Ecco che viene quindi registrato un vero e proprio crollo mensile per le operazioni di import/export dal 1997.

Le difficoltà nascono soprattutto dal fatto che, da quando il Regno Unito è uscito dall’Ue, molti esportatori britannici hanno dovuto fare i conti con nuovi controlli. Questi ultimi, uniti ad ulteriori nuove misure doganali hanno ritardato molte delle spedizioni dirette verso l’Europa, producendo così una situazione di forte squilibrio interno.

Le restrizioni dovute al Covid poi, non hanno fatto altro che peggiorare una situazione già di per sé molto fragile. La crisi globale ha ulteriormente messo in difficoltà gli scambi.

Industrie e gli effetti Brexit

“Sebbene i crolli delle esportazioni e delle importazioni non siano stati interamente dovuti alla Brexit, aumentano le possibilità che la Brexit abbia un’influenza più duratura sui flussi commerciali.” Così afferma Paul Dales, capo economista britannico di Capital Economics. Gli effetti della Brexit si fanno particolarmente sentire sull’industria della pesca scozzese.

Ma questa triste sorte spetta anche ad altrettanti beni come cibi di diverso tipo, la cui esportazione in Europa è radicalmente calata. Parliamo circa del 64% in meno rispetto ai mesi precedenti.

Anche il commercio di automobili e di farmaceutici non ha avuto una sorte migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *