Decreto Pasqua 2021. Quali sono le restrizioni previste per il periodo festivo relativo ai giorni di Pasqua? In piena terza ondata Covid è quanto mai necessario stabilire alcune regole contenitive e misure drastiche per evitare un ulteriore aumento dei contagi. La situazione oggi non è molto prospera e non fa ben sperare. In attesa dei vaccini tutto ciò che possiamo fare è continuare a mantenere una condotta equa. A tal proposito sarà istituito un decreto che andrà a sostituire l’ultimo Dpcm. Il decreto Pasqua 2021 è molto chiaro: tutta l’Italia in zona rossa al di fuori di alcune regioni in zona bianca, come la Sardegna. Il 3, 4 e 5 Aprile l’Italia si tingerà quasi interamente di rosso.

Decreto Pasqua 2021

Oggi, 12 Marzo 2021 è stato stabilito un nuovo decreto che entrerà in vigore dal 15 Marzo sino al 6 Aprile. All’interno di questo documento è stabilito che sarà necessario mettere in atto misure più drastiche. Le regole variano a seconda del colore della regione precedentemente stabilito. In particolare, il nuovo decreto prevede che: «le Regioni che avranno un numero settimanale di casi superiore a 250 ogni 100.000 abitanti passeranno automaticamente in zona rossa».

Per quanto riguarda le visite ad amici e parenti, queste saranno consentite solo nelle zone arancioni. Lo spostamento sarà consentito entro lo stesso comune verso un’abitazione entro la fascia oraria compresa tra le ore 5 e le ore 22. Tale possibilità non è però consentita in quelle zone ove vige la zona rossa.

Quindi il decreto Pasqua 2021 vuole impedire che, causa festività, si creino in alcun luogo assembramenti. Per questo motivo, l’intero Paese sarà in zona rossa almeno per i giorni festivi.  «Per le festività pasquali, dal 3 al 5 aprile, le misure previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale – viene spiegato – Sarà comunque possibile spostarsi all’interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo due persone».

Ulteriore cambio di colore per Lombardia ed altre

Previsto un ulteriore cambio di colore per alcune regioni a partire da lunedì. Questo decreto conterrà anche nuove disposizioni in merito ai colori di alcune regioni. La Lombardia ad esempio passerà a zona rossa, così come:  Bolzano, Trento, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Piemonte, Veneto, Marche. Solo la Sardegna per ora resta zona bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *